Questo sito utilizza cookie per offrire la migliore esperienza di navigazione possibile. Procedendo ad utilizzare il sito, anche rimanendo in questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Attività

Al servizio del paziente

Lo sviluppo delle nuove metodologie nei campi della medicina rigenerativa, chirurgia, protesica e traumatologia.

Ricerca traslazionale, ovvero di promuovere e accelerare il trasferimento dei dati e delle scoperte della ricerca scientifica verso immediate applicazioni industriali e cliniche (from lab to bed). Migliorare la velocità dell'applicazione pratica delle nuove tecnologie interessa immediatamente la popolazione ed è in grado generare un forte impatto sociale ed economico.

elizaveta-kon-ricerca-medica.jpg

Attività clinica e di ricerca

ricostruzione della cartilagine

Biomateriali di ultima generazione e cellule staminali per la ricostruzione dei difetti cartilaginei.

Leggi

sostituzione meniscale

Tecnologie d‘avanguardia per la riparazione e rigenerazione meniscale.

Leggi

medicina rigenerativa

Fattori di crescita, cellule staminali ed altre metodiche di riparazione e stimolazione rigenerativa dei tessuti.

Leggi

artrosi del ginocchio

Artrosi di ginocchio a 360 gradi: dalle tecniche di rigenerazione (PRP, cellule staminale ect.)  alla sostituzione protesica con tecniche chirurgiche mini-invasive.

Leggi

traumatologia dello sport

Ricostruzione LCA, menisco e cartilagine con tecniche ricostruttive d'avanguardia e grande esperienza nella gestione di tutte le difficoltà e tematiche specifiche del paziente-atleta.

Leggi

Le sperimentazioni in corso

Domande frequenti

Devo sottopormi a un intervento di protesi di ginocchio, come funziona?

L’intervento di protesi di ginocchio varia moltissimo a seconda del tipo di patologia che ha determinato l’insorgenza dell’artrosi, dall’età del paziente e dalle eventuali patologie generali associate. Grazie alla collaborazione tra anestesista, ortopedico e fisiatra è possibile organizzare percorsi specifici per ogni tipo di patologia. Nell’ambulatorio di prericovero i pazienti sono studiati, caso per caso, per identificare le patologie di base (cardiovascolari, metaboliche, reumatiche, etc) e stabilire in anticipo il tipo di anestesia e l’eventuale necessità di un supporto intensivo post-operatorio. Grazie a questo percorso è possibile operare pazienti fortemente motivati all’intervento ma rifiutati da altri centri per la loro elevata classe di rischio.

Devo operarmi per una lesione del menisco, dopo quanto tempo potrò tornare a muovermi normalmente?

Il tempo medio di degenza in ospedale è di una notte, ma l’operazione può essere eseguita anche in day hospital in caso di interventi semplici che non richiedano procedure associate (come ad esempio la ricostruzione dei legamenti crociati del ginocchio). Un lavoro sedentario può essere ripreso mediamente dopo 2-7 giorni, un'attività lavorativa pesante necessita di circa 3-4 settimane. I punti di sutura sono rimossi 12-14 giorni dopo l'intervento. In generale la cicatrice è limitata ai soli accessi artroscopici, 2 o 3 incisioni lunghe 1 cm anteriormente al ginocchio. È necessario non bagnare le cicatrici per 15-20 giorni. Durante questo periodo è sconsigliato andare in piscina o fare il bagno. Solitamente si riprende la guida dopo 14 giorni dall’operazione (quando si abbandonano le stampelle).

Ho subito una grave lesione del legamento crociato, cosa posso fare?

Il Legamento Crociato Anteriore (LCA) è uno dei cardini della stabilità del ginocchio. Esso evita il movimento di traslazione anteriore della tibia rispetto al femore. Tale struttura è fortemente sollecitata durante l’attività sportiva di vario tipo e la sua rottura è un evento abbastanza frequente soprattutto in seguito a distorsioni del ginocchio. Quest’ultime sono tra i traumi più frequenti dell’arto inferiore soprattutto negli adolescenti e negli adulti che praticano sport (in particolare sci, calcio e football, anche se si verificano non di rado durante il tennis e atletica leggera) La mancanza di LCA altera la biomeccanica e la stabilità del ginocchio con conseguenti cedimenti improvvisi nell’appoggio sull’arto interessato, e quindi ulteriori danni articolari (meniscali e cartilaginei) che possono condurre ad una precoce degenerazione artrosica dell’articolazione. Per ricostruzione di LCA si intende un intervento chirurgico che prevede impiego di strutture tendinee per sostituire il legamento crociato mancante. La tecnica attualmente considerata più affidabile, in uso presso la Clinica Ortopedico-Traumatologica II dell’Istituto Ortopedico Rizzoli, è quella che prevede l’impianto per via artroscopica dei tendini dei muscoli gracile e semitendinoso autologhi (prelevati cioè dal ginocchio infortunato del paziente stesso).

Sono stato operato di protesi di ginocchio, che tipo di attività posso svolgere?

Abbiamo un opuscolo con tutte le informazioni post-operatorie necessarie a spiegare ai pazienti quali attività poter svolgere e quali evitare, si consiglia comunque di informarsi sempre prima con il proprio medico.

Scarica l'opuscolo
Consigli utili per pazienti operati di Artroprotesi di Ginocchio

Prof.sa Elizaveta Kon

Per info e appuntamenti:

Humanitas Research Hospital
Milano
(mercoledì pomeriggio)
02 82248225

Casa di Cura Toniolo
Bologna
(venerdì pomeriggio)
051 6222008

 

Linkedin

News in primo piano

Humanitas Research Hospital

Humanitas è un ospedale ad alta specializzazione, centro di Ricerca e sede di insegnamento universitario. All’interno del policlinico si fondono centri specializzati per la cura dei tumori, delle malattie cardiovascolari, neurologiche ed ortopediche, oltre a un Centro Oculistico e a un Fertility Center.

www.humanitas.it